Segnalazione neuronale e Copaiba

Articolo a colpo d'occhio

Utilizzando una tecnologia proteomica avanzata, gli scienziati di doTERRA, insieme ad altri partner di ricerca, stanno esplorando l'influenza di doTERRA Copaiba-Olio essenziale per le vie di segnalazione legate al sistema nervoso. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, i primi risultati sono stati incoraggianti poiché hanno fatto più luce sugli usi e sull'impatto di questo olio essenziale.

Proteomica e doTERRA

La proteomica è il futuro della ricerca sugli oli essenziali. Utilizzando moderne tecniche di proteomica, i ricercatori sono in grado di scoprire come i composti causano cambiamenti nelle proteine ​​con cui interagiscono. Questo ci permette di capire meglio come funzionano gli oli essenziali. Insieme ai suoi partner di ricerca, doTERRA guida la mappatura dell'attività dell'olio essenziale a livello biochimico partendo dall'attivatore del sistema endocannabinoide preferito da tutti: Copaiba-Olio essenziale.

SH-SY5Y

La proteomica è una forma di ricerca in vitro. I metodi in vitro sono spesso utilizzati nella ricerca scientifica perché sono semplici e convenienti, implicano meno preoccupazioni etiche e consentono di eseguire analisi più dettagliate rispetto a un intero organismo. Una delle linee cellulari più comuni (una serie di cellule sviluppate da una singola cellula con una composizione genetica identica) utilizzate nella ricerca in vitro è SH-SY5Y. Questa linea cellulare è particolarmente utile per la ricerca neurologica sperimentale.

Lo studio

In uno studio proteomico pubblicato di recente, gli scienziati e i partner di ricerca di doTERRA hanno valutato l'attività biologica dell'olio essenziale di Copaiba valutato per le vie di segnalazione in una linea cellulare SH-SY5Y. In questo studio, hanno utilizzato tecnologie di profilazione di modifica post-traduzionale (PTM) delle proteine ​​nanofluidica. Lo stesso gruppo di ricerca aveva precedentemente utilizzato le tecnologie di profilatura PTM per valutare la purezza degli oli essenziali e dei relativi isolati.

I risultati

Lo studio ha fornito prove solide che l'olio essenziale di Copaiba influenza positivamente diverse vie nelle cellule del sistema nervoso centrale. La regolazione positiva è stata particolarmente robusta nelle vie pI3k/Akt/mTOR, MAPK e JAK/STAT, che influenzano il metabolismo, la proliferazione e l'immunità delle cellule del sistema nervoso. Anche gli effetti di Copaiba l'attività della via di segnalazione neuronale è stata mediata dal recettore dei cannabinoidi 2 (CB2), fornendo ulteriore conferma alla convinzione che Copaiba è un potente attivatore del sistema endocannabinoide e potrebbe avere uno spettro di benefici ancora da scoprire. Inoltre, i ricercatori hanno visto i maggiori effetti sulle vie di segnalazione entro 30 minuti dall'esposizione Copaiba . Si tratta di importanti informazioni farmacocinetiche che possono essere utilizzate per sviluppare linee guida per l'uso future. Sebbene questi risultati siano incoraggianti, sono sperimentali e saranno necessarie ulteriori ricerche per convalidarli.

futuro

Sebbene questi dati di superficie possano non significare molto per l'utente quotidiano di olio essenziale, fanno parte delle fondamenta che daranno forma al futuro della ricerca sul petrolio e ci aiuteranno a sviluppare modelli di utilizzo nuovi e più efficaci per questi doni della Terra. . Questo gruppo di ricerca ha molti altri studi proteomici in corso che amplieranno la nostra comprensione della farmacodinamica di Copaiba e altri oli essenziali si espanderanno.

 

Gli articoli del blog di doTERRA Science si basano su varie fonti scientifiche. Molti degli studi a cui si fa riferimento sono studi preliminari, studi sperimentali e sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio i risultati. Gli oli essenziali possono avere interazioni farmacologiche, controindicazioni per i pazienti o effetti collaterali che non possono essere valutati utilizzando solo i risultati della ricerca sperimentale. Se sei interessato a utilizzare gli oli essenziali per qualsiasi problema di salute, consulta prima il tuo medico.

Carrello della spesa