Incenso

Studio dōTERRA Frankincense

L’olio essenziale di franchincenso è ottenuto dalla linfa dell’albero della Boswellia. Nell’antica Arabia, la resina di incenso era spesso usata nelle pratiche tradizionali di salute. In uno studio recente, gli scienziati doTERRA hanno esaminato l’effetto dell’olio essenziale di franchincenso sulle cellule della pelle umana utilizzando il sistema di fibroblasti della pelle BioMAP®.

Il sistema BioMAP è un metodo biologico molecolare che i ricercatori hanno usato per studiare come l’attività delle cellule sane è stata sostenuta dall’olio essenziale di franchincenso nelle cellule della pelle umana. Aggiungendo alcuni fattori alle cellule della pelle in coltura, i ricercatori hanno indotto una risposta cellulare in vitro che è stata progettata per imitare una risposta infiammatoria cellulare in vivo. Alcune delle cellule della pelle pre-infettate sono state esposte all’olio essenziale di franchincenso, mentre altre sono state lasciate da sole.

Le cellule di entrambi i gruppi sono state aperte e il lisato (contenuto cellulare) è stato analizzato con due metodi. Un metodo era un saggio di immunosorbimento legato ad un enzima (ELISA), un test che misura i livelli di una specifica proteina. Le proteine di interesse in questo studio erano biomarcatori noti per essere regolati (prodotti in eccesso) in una cellula durante le condizioni infiammatorie. Han e i suoi collaboratori hanno scoperto che le cellule esposte al franchincenso avevano livelli significativamente più bassi di tre biomarcatori rispetto alle cellule non esposte all’olio essenziale. Le cellule esposte al franchincenso avevano livelli significativamente più bassi di proteina 10 indotta dall’interferone gamma (IP-104), collagene III e molecola di adesione cellulare intracellulare 1 (ICAM-1), tutte coinvolte nell’infiammazione e nel rimodellamento dei tessuti. Avevano anche livelli leggermente inferiori di PAI-I, inibitore della serina proteinasi e inibitore dell’attivatore del plasminogeno tissutale (tPA) e dell’urochinasi (uPA), entrambi coinvolti nel rimodellamento dei tessuti. Anche la proliferazione cellulare è diminuita significativamente nelle cellule esposte all’olio essenziale di franchincenso.

L’analisi microarray dell’RNA è un potente strumento che permette ai ricercatori di misurare i livelli di diversi trascritti di RNA messaggero. I livelli di RNA forniscono una stima approssimativa dei livelli delle diverse proteine. Le sequenze di RNA messaggero sono fatte direttamente dai geni nel DNA di una cellula. L’RNA contiene le istruzioni per i ribosomi, le macchine molecolari che sintetizzano le proteine della cellula. Poiché ogni proteina è codificata da una diversa sequenza di RNA messaggero, i livelli di una specifica sequenza di RNA sono solitamente correlati ai livelli della proteina. Per esempio, alti livelli di trascrizioni RNA di VCAM-1 sarebbero presenti in una cellula con alti livelli della proteina VCAM-1. In questo esperimento, sono stati misurati i livelli di 21.224 sequenze di RNA. I geni identificati dai risultati del microarray dell’RNA hanno indicato che le vie di segnalazione legate all’infiammazione, alla guarigione delle ferite e alla risposta immunitaria erano fortemente influenzate nelle cellule esposte all’olio di franchincenso.

I risultati di questi esperimenti insieme suggeriscono che l’olio essenziale di franchincenso supporta una risposta immunitaria sana, promuove la salute generale della pelle e supporta una risposta infiammatoria sana nelle cellule della pelle.*

 

*Queste dichiarazioni non sono state valutate dalla Food and Drug Administration. Questo prodotto non è destinato a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia.

Torna su

WHAT’RE YOU

WAITING FOR?

10% OFF
Enter your email to unlock this deal